ESERCIZI PER IL RACHIDE CERVICALE.


Video per gli esercizi da fare in casa o al lavoro.

ESERCIZI PER LA CERVICALE.

IN GIRO PER L'ITALIA.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in RACHIDE CERVICALE.

FOTOTOSSICITA’ E FOTOALLERGIE.


Viene l’estate e con il sole, il mare e gli ombrelloni arrivano anche le reazioni da fotosensibilità e da fotoallergia. Alcune di queste reazioni, anzi molte, possono essere scatenate da farmaci, per cui è bene che medici e pazienti siano informati.

FOTOTOSSICITA’

Si parla di fototossicità quando c’è un danno cellulare o tessutale, dopo esposizione ai raggi ultravioletti, indotto da un farmaco o una sostanza fototossici, ingeriti o applicati sulla pelle. I farmaci più comuni sono:

  • Tetracicline (specialmente la doxicilina),
  • Diuretici tiazidici,
  • Sulfamidici,
  • Fluorochinolonici,
  • FANS (soprattutto il piroxicam),
  • Fenotiazine.

Le reazioni fototossiche si manifestano come eritemi o ustioni solari sproporzionate rispetto al tempo di esposizione, che compaiono a distanza di minuti od ore dall’esposizione al sole e sono limitate caratteristicamente alla cute esposta. Nei casi gravi possono svilupparsi flittene e vesciche.

LOURDES.

LA FOTOALLERGIA

si manifesta invece con manifestazioni pruriginose, eruzioni eczematose nelle aree esposte al sole, che compaiono da uno a due giorni dopo l’esposizione ad agenti usati per via topica che funzionano come fotosensibilizzatori.

  • Le sosotanze più comuni nelle reazioni fotoallergiche sono i filtri solari (benzofenoni, cinnamati, dibenzoilmetani),
  • fragranze come l’olio di sandalo;
  • tra i farmaci sostanze antibatteriche come la clorexidina e l’esaclorofene, i FANS (soprattutto ketoprofene e diclofenac), le fenotiazine come la prometazina.
  • Più raramente possono verificarsi reazioni fotoallergiche a farmaci sistemici, come chinidina, chinolonici, sulfamidici, ketoprofene e piroxicam.

In questi mesi è in discussione presso l’Agenzia Europea dei Medicinali (EMEA) una procedura di arbitrato (referral) sul ketoprofene topico, che è stato ritirato in Francia perchè il bilancio beneficio rischio e stato giudicato negativamente.
In Italia lo scorso anno dopo una revisione dei casi nella rete nazionale di farmacovigilanza, che metteva in luce numersosi casi di fotoallergia da ketoprofene (vista anche la grande diffusione di questo farmaco di automedicazione) sono state adottate misure per informare pazienti e medici sul rischio di fotoallergia (avvertenza nel foglietto illustrativo….). Non consciamo ancora l’esito del referral ma, se questi farmaci resteranno in commercio, i cittadini dovranno essere adeguatamente informati sui rischi da fotosensibilità e sull’uso sicuro di questi prodotti.

ReA
REAZIONI.

Lascia un commento

Archiviato in FOTOTOSSICITA' E FOTOALLERGIE.

GLI ANTIDOTI.


ANEXATE è indicato per neutralizzare gli effetti sedativi centrali delle benzodiazepine.
Cliccare I link sotto per leggere le monografie dell’Anexate – Flumazenil: soluzione iniettabile per via endovenasa
ANEXATE – FLUMAZENIL.
ANEXATE INIETTABILE ENDOVENOSO.

POSOLOGIA:
Anexate va usato per via endovenosa da un anestesista o da un clinico esperto. Per infusione endovenosa può essere diluito in soluzione glucosata al 5% o in soluzione fisiologica allo 0.9% e può essere usato anche in concomitanza con altre procedure di rianimazione.

Anestesia:

  • la dose iniziale consigliata è di 0.2 mg somministrati endovena in 15 secondi ca. Se non si raggiunge il grado desiderato di coscienza entro 60 secondi, può essere iniettata una seconda dose di 0.1 mg che può essere, se necessario, ripetuta ogni 60 secondi fino a raggiungere una dose totale di 1 mg. La dose utile è solitamente di 0.3 – 0.6 mg.

Terapia intensiva, la dose iniziale consigliata è di 0.3 mg.

  • Se non si raggiunge il grado desiderato di coscienza antro 60 secondi, Anexate può essere ripetuto fino al risveglio del paziente o fino al raggiungimento di una dose totale pari a 2 mg.
  • Se si ripresenta sonnelenza, andranno iniettati 0.1 – 0.4 mg del farmaco in perfusione endovenosa della durata di circa un’ora.
  • La velocità di perfusione andrà aggiustata individualmente fino al raggiungimento del risveglio desiderato.

Saint-Guilhem-le-Désert.

CONTINUA……

Lascia un commento

Archiviato in ANTIDOTI.

SAPONE DI MARSIGLIA – SAVON DE MARSEILLE.


CLICCARE I LINK SOTTO.

SAPONE DI MARSIGLIA.

il link sotto è in lingua francese.

Savon de Marseille.

ABBAZIA DI NONANTOLA - MODENA.

Cliccare il link sotto.

STORIA DI MARSIGLIA.

Lascia un commento

Archiviato in SAPONE DI MARSIGLIA.

CUFFIA DEI ROTATORI.


Cliccare il link sotto per leggere l’articolo.
CUFFIA DEI ROTATORI.

Per poter fare diagnosi di tendinite, bisogna trovare la seguente triade sintomatologica (questo è valido per tutte le tendiniti, ovunque essi siano localizzati):

  1. DOLORE ALLO STIRAMENTO PASSIVO DEL MUSCOLO
  2. DOLORE ALLA CONTRAZIONE CONTRARIATA.
  3. DOLORE ALLA PALPAZIONE DEL TENDINE

Da un punto di vista semeiologico, questi dolori non sono solo di origine meccanica, ma anche infiammatoria: questo spiega il risveglio notturono dei pazienti e la loro difficoltà di trovare una posizione che porta sollievo (antalgica) durante la notte.

Nell’articolo sotto, è spiegato come fare diagnosi per ordine di frequenza al: sopraspinato, sottospinato e piccolo rotondo, bicipite, sottoscapulare e gran pettorale.

Cliccare sotto per leggere l’articolo.
DIAGNOSTIC DES TENDINITES D\’EPAULE.

Moustiers-Sainte-Marie.

CUFFIA DEI ROTATORI

La cuffia dei rotatori ha importanza clinica in quanto la degenerazione o la conseguente lesione (rottura) del suo tendine di inserzione è un fenomeno patologico abbastanza comune che provoca una limitazione dei movimenti della spalla specialmente in abduzione.

La cuffia è formata da 4 muscoli di cui 3 sono palpabili alla loro inserzione sulla grande tuberosità dell’omero.
Questi 3 muscoli sono (SSR): il sopraspinato, il sottospinato ed il piccolo rotondo.
Nell’ordine di inserzione sulla grande tuberosità abbiamo il sopraspinato, il sottospinato ed il piccolo rotondo.
In una diversa posizione anatomica (ad arto pendente a lato del tronco):
Il sopraspinato giace immediatamente sotto l’acromion,
Il sottospinato è posto in un piano posteriore rispetto al sopraspinato,
ed il piccolo rotondo è subito posteriore agli altri 2 muscoli.

IL quartto muscolo: esso è posto a differenza degli altri anteriormente e non è palpabile.

Poichè la cuffia è posta direttamente sotto l’acromion per poterla palpare essa deve essere fatta ruotare in basso al di fuori di esso. L’estensione passiva della spalla porta la cuffia in una posizione che ne permette la palpazione.
Per fare questo afferrate il braccio del paziente subito sopra il gomito e sollevate il gomito posteriormente.
Palpare allora la rotondità della cuffia appena inferiormente al bordo anteriore dell’acromion. I tre muscoli palpabili  della cuffia (SSR) non possono essere distinti l’uno dall’altro ma vengono palpati come un tendine unico vicino alla loro inserzione sulla grande tuberosità dell’omero.
Ogni dolore risvegliato durante la palpazione può essere dovuto o al distacco del tendine dalla sua inserzione sulla grande tuberosità. Dei muscoli della cuffia il più frequentemente leso è il sopraspinato vicino alla sua inserzione.

Les Baux-de-Provence.

Cliccare sotto per vedere il video.
PERIARTHRITE DE L\’EPAULE.

Cliccare il link sotto (in lingua italiana): sono due video sulla anatomia della spalla e i movimenti della spalla.
Anatomia della spalla e i movimenti della spalla.

Lascia un commento

Archiviato in SPALLA.

FARAMACI OMEOPATICI E FITOTERAPICI.


Cliccare ARNIGEL per leggere l’articolo.

ARNIGEL.

Cliccare CINAREPA per leggere l’articolo.

CINAREPA.

Cliccare CUTAMIR CREMA per leggere l’articolo.

CUTAMIR CREMA.

Cliccare ESTILAX per leggere l’articolo.

ESTILAX.

EUPHRALIA BOIRON COLLIRIO.
Con Euphrasia officinalis 3 Dh e chamomilla vulgaris 3 Dh.
rinferescante e antinfiammatorio: in caso di congiuntivite, discomfort da occhio secco, prurito, arrossamento, bruciore e impressione di corpo estraneo….
Applicare 2gocce per ogni occhio, per 2-3 volte/die.

EUPHRASIA-HEEL COLLIRIO:
Medicinale omeopatico, utile in caso di congiuntivite e della secchezza oculare:

  • per alleviare le congestioni oculari caratterizzate da prurito, bruciore, eccessiva lacrimazione, arrossamento, fotosensibilità, provocate da cause diverse (raffredamento, allergeni, fumo, cloro di piscina, polvere, luce solare e lenti a contatto…),
  • per ridurre la fatica o la stanchezza degli occhi (lavoro d’ufficio, al computer…).

Composizione per dose unitaria:

  • Euphrasia officinalis D5 (110,70 mg),
  • Cochlearia officinalis D5 (110,70 mg),
  • Jaborandi D5 (110,70 mg),
  • Echinacea D5 (110,70 mg),
  • Eccipiente q.b. a 0.45 ml.

Cliccare IMMUNO PLUS per leggere l’articolo.

IMMUNO PLUS.

APT - FRANCE.

Cliccare REVIDOX per leggere l’articolo.

REVIDOX.

Lascia un commento

Archiviato in FITOTERAPIA.

IMPOTENZA ERIGENDI DA FARMACI.


La Fée de la Pierre - Draguignan.

Cliccare sotto per leggere l’articolo.

IMPOTENZA DA FARMACI.

La farmacoviglianza.

Lascia un commento

Archiviato in DEFICIT ERETTILE.