Archivi categoria: PRONTO SOCCORSO.

PRESTAZIONI EROGATE GRTAUITAMENTE AL PRONTO SOCCORSO.


Si comunica che dal 1 maggioo 2011, in applicazione della deliberazione regionale n. 389 (approvata il 28 matrzo 2011 e pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione n. 65 il 27 Aprile 2011) entrano in vigore le nuove regole per l’accesso al pronto soccorso e la relativa comparticipazione alla spesa ad integrazione delle indicazioni contenute nella deliberazione regionale n. 1035/2009.

Con la deliberazione in oggetto sono state aggiunte ulteriori condizioni, esenti da ticket ai pazienti che presenatno quadri patologici che debbono essere affrontati urgentemente, non lasciando margine di tempo utile per accedere a visita specialistica urgente tramite il prorpio medico curante, e che andando il più delle volte verso una rapida risoluzione, possono essere dimesse direttamente dai servizi di Pronto Soccorso, senza necessità di ulteriore osservazione e/o di ricovero.

Le ulteriori condizioni patologiche esenti da ticket sono le seguenti:

  • Colica renale
  • Crisi Di asma
  • Dolore toracico
  • Tachiaritmie sopraventicolari (fibrillazione atriale parossistica, tachicardia parossistica sopraventricolare)
  • Glaucoma acuto
  • Corpo estraneo oculare
  • Epistassi in atto
  • Corpo estraneo dell’orecchio
  • Complicanze di intervento chirurgico che determinano il ricorso al PS entro 3 giorni della dimissione ospedaliera
  • Problemi e sintomi correlati alla gravidanza.

CATY A PRAGA.

Di seguito, si riportano pertanto le condizioni di esenzione del ticket in caso di accesso ai Servizi di PS, in vigore dal 1 maggio 2011.

  • prestazioni erogate nell’ambito dell’OBI (Osservazioni Breve Intensiva), dedicata alle situazioni cliniche che necessitano di un iter diagnostico-terapeutico di norma non inferiroe alle 6 e non superiroe alle 24 ore.
  • prestazioni seguite da ricovero
  • prime prestazioni riferite a trauma con accesso al PS oltre 24 ore dall’evento nei casi si dia contestualmente corso ad un intervento terapeutico.
  • prestazioni riferite ad avvelenamenti acuti.
  • prestazioni erogati a soggetti di età inferiore a 14 anni.
  • prestazioni riferite a infortuni sul lavoro.
  • prestazioni richieste dai medici e pediatri di famiglia, da medici di continuità assistenziale (guardia medica) o da medici di altro PS.
  • prestazioni riferite a soggetti esenti per patologie  e/o reddito e altre condizioni previste dalla normativa vigente.
  • prestazioni riferite alle persone straniere temporaneamente presenti (STP) se inidgenti ed ai sensi della normativa vigente.
  • colica renle.
  • crisi di asma.
  • dolore toracico.
  • tachiaritmie sopraventricolari (FA parossistica, tachicardia parossistica sopraventrticolare).
  • glaucoma cauto.
  • corpo estraneo dell’orecchio.
  • complicanze di intervento chirurgico che determinano il ricorso al PS entro 3 giorni dalla dimissione ospedaliera.
  • probelmi e sintomi correlati alla gravidanza.

Si invitano pertanto le Aziende Sanitarie a mettere in atto le indicazioni contenute nella deliberazione n. 389 del 28 Marzo 2011 in tutti i Servizi di PS e i Punti di Primo Intervento della regione a decorrere dal 1 amggio 2011.

Regione Emilia-Romagna.

Lascia un commento

Archiviato in PRONTO SOCCORSO.