PILLOLA ANTICONCEZIONALE E ALLATTAMENTO.


PILLOLA ANTICONCEZIONALE E ALLATTAMENTO

I contraccettivi contenenti estrogeni sono considerati di terza scelta per le madri che allattano, perchè gli estrogeni riducono la produzione di latte e la durata dell’allattamento; questo effetto può risultare meno accentuato utilizzando i preparati contenenti 30 microgrammi di estrogeno o meno.

Il significato clinico delle lievi modificazioni nella composizione del latte di madri che utilizzano contraccettivi combinati non è chiaro e ulteriori studi sono necessari per precisare se e quali sono gli effetti della concentrazione ormonale su qualità e quantità del latte materno.

Le madri che allattano dovrebbero attendere il sesto mese di età del bambino prima di iniziare una concentrazione combinata, quando la dieta è costituita in larga parte (per almeno due pasti) da cibi diversi dal latte materno.

Una madre che allatta e sceglie un contraccettivo combinato prima del sesto mese dovrà sorvegliare la comparsa di segni di riduzione della produzione di latte.
Gli estro-progestinici sono comunque considerati compatibili con l’allattamento dall’American Academy of Pediatrics.

Montmartre-Paris, 13 juin 2009.

I metodi progestinici sono considerati compatibili con l’allatamento. Gli studi osserazionali condotti sul  loro impiego non hanno registrato conseguenze su volume e composizione del latte materno o hanno rilevato un lieve aumento della produzione di latte e della durata dell’allattamento, ma ulteriori ricerche sono necessarie per precisare se e quali sono gli effetti della contraccezione ormonale su qualità e quantità del latte materno.

Non sono state osservate differenze sull’accrescimento del bambino, anche se gli studi non distiguono tra allattamento materno esclusivo e parziale. Un unico studio ha mostrato per i metodi progestinici un aparziale protezione da perdita di massa ossea per la madre.

La maggior parte degli autori propongono di iniziare la contraccezione progestinica sei-otto settimane dopo il parto, a lattazione stabilizzata, anche se un’introduzione precoce non avrebbe effetti sull’allattamento e sul neonato. I metodi progestinici sono considerati compatibili con l’allattamento della American Academy of Pediatrics.

I metodi disponibili in Italia sono:

  • minipillola,
  • medrossiprogesterone acetato depot, peer iniezione i.m.
  • IUD a rilascio di levonorgestrel.

La maggiro parte delle acquisizione sulla minipillola si basa su preparati contenenti levonorgestrel; sono ancora poche le informazioni sui preparati contenneti desogestrel.
L’uso della minipillola richiede alcune precisazioni:

  • l’assunzione deve avenire sempre alla stessa ora (intervallo di ritardo ammisibile inferiroe a tre ore), per minimizzare il rischio di sanguinamento irregolari e di fallimenti,
  • assunta durante l’allattamento, la minipillola provoca, rispetto all’uso comune meno frequentememte perdite ematiche irregolari.

CLICCARE SU CERAZETTE, PER APRIRE LA SCHEDA TECNICA.

CERAZETTE.

SaPeRiDoc

CARCASSONNE.

CLICCARE SOTTO: Le interazioni dei contraccettivi orali.

LE INTERAZIONI DEI CONTRACCETTIVI ORALI.

About these ads

Lascia un commento

Archiviato in CONTRACCETTIVI ORALI.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...