TERMINI INGLESI


CHE COS’E’
IL QUESTION TIME

Il question time consiste in una domanda da un membro del parlamento ad un rappresentante del Govwerno su un argomento rilevante o di particolare attualità politica o connotato da urgenza. Oltre ai Ministri può essere chiamato a rispondere ai quesiti anche il Presidente del Consiglio dei Ministri: in questo caso si parla di “Premier question time”.

L’onorevole ha a disposizione un minuto per porre la domanda e il membro del Governo ne ha tre per rispondere. Il deputato o il senatore, una volta ascoltata la risposta, ha la facoltà di replicare: in questo caso ha due minuti di tempo per rispondere. Lo svolgimento di question time segue le disposizione dell’articolo 135-bis del Regolamento della Camera.

STALKING

il termine stalking, letteralmente significa perseguitare, ed è suggerito della letteratura scientifica specializzata in tema di molestie assillanti, intende un insieme di comportamenti molesti e continui, costituiti da ininterrotti appostamenti del domicilio o degli ambientI comunemente frequentati dalla vittima, ulteriormente reiterati da intrusioni nella vita privata alla ricerca di un contatto personale per mezzo di pedinamneti, telefonate oscene o indesidertae.

Lo stalker può essere un estraneo, ma il più delle volte è un conoscente, un collega, o un ex-partner, che agisce spinto dal desiderio di recuperare il rapporto o per vendicarsi di qualche torto subito…….

Toscana.

Toscana.

MOBBING

Il termine mobbing è stato coniato agli inizi degli anni settanta dall’etologo Konrad Lorenz per descrivere un particolare comportamento di alcune specie di animali che circondano in gruppo un proprio simile e lo assalgono rumorosamente per allontanarlo dal branco.

Il mobbing è, nell’accezione più comune in Italia, un insieme di comportamenti violernti (abusi psicologici, angherie, vesseazioni, demansionamento, emarginazione, umiliazioni, maldicenze, ostracizzazione, ecc…) perpetratri da parte di superiori e/o colleghi nei confronti di un lavoratore, prolungato nel tempo e lesivo della dignità personale e professionale nonchè della salute psicofisica dello stesso. I singoli atteggiamenti molesti (o emulativi) non raggiungono necessariamente la soglia del reato nè debbono essere di per sè illegittomo, ma nell’insieme producono danneggiamenti plurioffensivi anche gravi con consegueze sul patrimonio della vittima, la sua salute e la sua esistenza.

PIN-UP

Termine inglese (significa appendere), con Pin-up si indicano le ragazze solitamente procaci, ammicanti e sorridenti – fotogrofate in costume da bagno le cui immagini, durante la seconda guerra mondiale, iniziarono a diffondersi su molte rivisite settimanali degli stati uniti.
Questo fenomeno attirò in maniera sempre maggiore l’attenzione soprattutto dei lettori uomini e in particolare registrò un incerdibile successo fra i soldati impegnati al fronte, che usavano appendere le fotografie di queste ragazze nei loro armadietti o nelle tende di accampamento.

RAVE PARTY

I rave party o rave sono manifestazioni musicali molto spesso illegali organizzate in  tutto il mondo all’interno di aree industariali abbandonate o in sapzi aperti, della durata di una notte o anche di alcuni giorni. Il termine proviene della parola inglese rave che letteralmente significa “delirio”, ma in senso più ampio indica la voglia comune di svincolarsi da regole e convenzioni socialmente imposte, la ricerca di una libertà totale fisica e mentale che si esprime attraverso il ballo e anche attraverso il consumo di droghe.
La nascita dei rave risale alla fine degli anni ottanta, in un clima di generale contestazione politica, in un momento in cui negli Stati Uniti come in Europa si formano controculture tese a denunciare problemi politici, difficoltà economiche e disagi sociali.
I primi rave trovano vita nelle fabbriche abbandonate delle metropoli statunitesi, e più precisamente nelle fabbriche di Detroit, per poi espandersi in Gran Bretagna e nel resto dell’Europa.

SNORKELING

Con il termine snorkeling si intende nuotare in superficie utilizzando il boccaglio (o anche aeratore, in inglese snorkel).

Quest’ultimo è un tubo ricurvo, generalmente di materiale plastico, utilizzato nell’attività subacquea che ha una delle due estremità modellata in maniera ergonomica e di silicone in maniera da poter essere inserita IN BOCCA IN MANIERA PIU’ CONFORTEVOLE.

Si usa assieme alla maschera da sub e serve a respirare senza alzare la testa dall’acqua consentendo di continuare a guardare il fondale.

Nato per l’utilizzo nella pesca in apnea, ormai oggetto indispensabile ogniqualvolta si usano maschera e pinne anche per uso “turistico”.

SPAM

Lo spamming (detto anche fare spam o spammare) è l’invio di grandi quantità di messaggi pubblicitari, indesiderati (generalmente commerciali). Può essere messo in atto attraverso qualunque media, ma il più usato è internet, attraverso l’e-mail.

Il termine prende origine da uno sketch comico del Monty Python’s Circus ambientato in un locale nel quale ogni pietanza proposta dalla cameriera era a base di spam (un tipo di carne in scatola). Man mano che lo sketch avanza, l’insistenza della cameriera nel proporre piatti con spam (uova e spam – uova, pancetta e spam – salsicce e spame , e cosi via) si contrappone alla riluttanza del cliente per questo alimento, il tutto in un crescendo di un coro inneggiante allo spam da parte da alcuni Vichinghi seduti nel locale.

I Monty Python prendono in giro la carne in scatola per l’assidua pubblicità che la marca era solita condurre, in un certo periodo lo spam era ovunque, da qui lo sketch di Monty’s e successivamente l’adattamento informatico alla pubblicità non desiderata.

Si ritiene che il primo spam via e-mail della storia sia stato inviato il 1 maggio 1978 dalla DEC per pubblicizzare un nuovo prodotto, e inviato a tutti i destinatari ARPA net della costa ovest degli Stati Uniti.

Nella terminologia informatica le spam possono essere desigante anche con il termine di junk-mail, che significa letteralmente posta-spazzatura, a rimarcare la sgradevolezza prodotta da tale molestia digitale.

Spending Review
è un processo aziendale o governativo attraverso il quale viene analizzata la spesa complessiva prodotta dallo stato o dall’azienda, alla ricerca delle voci da ottimizzare.
Il presupposto per poter procedere ad una corretta spending review consiste nell’avere una base di dati sulla quale operare a livello di analisi. Una volta ottenuto questo punto di partenza, si passa all’analisi voce per voce (di costo), alla ricerca delle aree d’intervento nelle quali è possibile ridurre i costi senza intaccare la qualità del servizio offerto.

Birdwatching, wrestling, jogger, wellrunness

Lascia un commento

Archiviato in ENGLISH - INGLESE - ANGLAIS.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...